Coronavirus, Austria: controlli a confine con Italia

Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz, riferiscono i media austriaci, ha annunciato nuove misure, tra cui controlli al confine con l’Italia, per prevenire la diffusione della malattia da coronavirus (COVID-19). Secondo Kurz, il numero di casi confermati di COVID-19 in Austria ha raggiunto 63. “In primo luogo, sospendiamo i voli diretti verso l’Iran, la Corea del Sud, nonché verso gli aeroporti di Milano e Bologna. In secondo luogo, effettueremo controlli medici al confine con l’Italia. In terzo luogo, ci saranno misure nei confronti dei cittadini di paesi terzi”, ha detto il cancelliere ieri nel corso di una conferenza stampa.

Il ministro degli Affari sociali, della sanità, dell’assistenza e della protezione dei consumatori Rudolf Anschober ha spiegato che i cittadini di paesi terzi, che sarebbero arrivati ​​in Austria dalle regioni colpite dal virus, avrebbero dovuto confermare che non erano stati infettati dal COVID-19.Kurz ha osservato che le misure sarebbero in vigore per due settimane e potrebbero essere prolungate, a seconda degli ulteriori sviluppi.

COVID-19 è stato rilevato per la prima volta a Wuhan in Cina alla fine di dicembre e da allora si è diffuso in tutto il mondo. Alla fine di gennaio, l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato un’emergenza sanitaria globale alla luce dell’epidemia.  (askanews)

Condividi