Pakistan: usa acqua dei musulmani, cristiano ucciso con ferro rovente

CITTA’ DEL VATICANO, 29 FEB – Un giovane cristiano pakistano, Christian Saleem Masih, è stato torturato e ucciso dal suo datore di lavoro musulmano per aver utilizzato l’acqua del suo pozzo per lavarsi.

Il fatto è accaduto a Masih, villaggio del distretto di Kasur, ma il giovane è morto al General Hospital di Lahore a seguito delle ferite ricevute, dopo essere stato percosso con un ferro rovente. Il ragazzo cristiano era accusato di avere reso l’acqua impura.  ansa

Condividi