Coronavirus, Caraibi: respinta nave da crociera italiana

Una nave da crociera italiana è stata respinta da due porti nei Caraibi, in Giamaica e alle Isole Cayman, per paura del coronavirus. Il divieto di sbarco è scattato quando il comandante ha comunicato lo stato influenzale di un membro dell’equipaggio. Lo riporta il New York Times. La nave era arrivata martedì mattina al porto di Ocho Rios, in Giamaica, proveniente da Miami. A bordo ci sono oltre 4.500 passeggeri e 1.600 membri dell’equipaggio.

“Nessun caso di coronavirus e’ stato segnalato a bordo di MSC Meraviglia o di qualsiasi altra nave della flotta di MSC Crociere”, annuncia in una nota la Msc dicendosi “rammaricata” che martedì le autorità giamaicane “abbiano ritardato di molte ore la decisione di dare alla nostra nave l’autorizzazione necessaria per lo sbarco dei passeggeri”, come hanno fatto anche le autorità di Grand Cayman “senza nemmeno rivedere le cartelle cliniche fornite dalla nave”. La nave ora – si precisa – è in navigazione verso la prossima tappa prevista a Cozumel in Messico.  tgcom24.mediaset.it

Coronavirus, Farnesina spiegava ai viaggiatori come aggirare il blocco dei voli

 

Condividi