Coronavirus, Bersani: correvamo dietro ai cinesi ma lo propagavano gli italiani

Bersani, l’incredibile affermazione: “Io non sono un virologo, ma ragiono. Di tutti i contagiati che abbiamo trovato in Italia non ce n’è uno che venisse dalla Cina o che avesse avuto a che fare con un cinese. Mi viene il dubbio che il virus ce l’avessimo giò in casa prima, che noi corressimo dietro ai cinesi mentre lo stavano propagando gli italiani”.

Bersani ignora che i primi due ricoverati sono due cinesi che sono ancora allo Spallanzani.

Condividi