Falsificavano documenti per extracomunitari, indagati 4 dipendenti comunali

Campi Bisenzio: “falsificavano autorizzazioni abitative per gli extracomunitari”, indagati quattro dipendenti comunali. Quattro dipendenti del Comune di Campi Bisenzio sono indagati a vario titolo per abuso d’ufficio e falso ideologico: secondo le accuse, avrebbero rilasciato autorizzazioni abitative nei confronti di cittadini extracomunitari parzialmente false, per permetterne i ricongiungimenti familiari.

I dipendenti pubblici finiti sotto inchiesta sono l’istruttore direttivo tecnico del Comune di Campi Bisenzio Franco Pepi, l’esperto in attività tecnico-progettuali Elia Diodati e l’ex collega Emanuele Di Martino, oltre all’ex specialista amministrativo-contabile Gloria Giuntini. Le indagini sul loro conto si sono concluse in questi giorni e il sostituto Ester Nocera della procura di Firenze ne chiederà presto il rinvio a giudizio.

L’esame complessivo dei fascicoli acquisiti nei mesi scorsi dal nucleo di polizia economico-finanziaria della Guardia di Finanza fiorentina presso gli uffici comunali campigiani, riguardanti le idoneità alloggiative rilasciate tra il 2015 e il 2018 a cittadini cinesi, indiani, cingalesi, marocchini, albanesi e pakistani avrebbe infatti evidenziato, in alcuni casi, l’indicazione sui certificati di una superficie degli alloggi superiore a quella effettiva, oppure la non corretta esistenza dei requisiti igienico-sanitari.

www.firenzetoday.it

Condividi

 

One thought on “Falsificavano documenti per extracomunitari, indagati 4 dipendenti comunali

Comments are closed.