Spacciatore tenta di sfilare la pistola a un poliziotto

Sorpreso dagli agenti della polizia locale di Venezia durante un’operazione di pattugliamento del territorio, un nigeriano di 33 anni, guà noto alle autorità e con una lunga lista di precedenti, reagisce in modo improvviso e cerca più volte, per fortuna non riuscendoci, di impossessarsi dell’arma di ordinanza di uno dei poliziotti che lo aveva fermato.

Nel parco Alfredo Albanese i poliziotti hanno adocchiato due noti pusher extracomunitari, che subito hanno tentato di fuggire. Bloccati poi dagli agenti,  sembravano rassegnati a collaborare alle successive fasi di verifica e perquisizione quando, improvvisamente, uno di essi ha reagito, scagliandosi contro uno dei poliziotti. Durante la colluttazione, il 33enne nigeriano ha provato più di una volta a strappare dalla fondina la pistola di ordinanza. Fortunatamente il suo tentativo non è andato a buon fine, ed i colleghi dell’agente aggredito hanno potuto così bloccare a terra l’africano e far scattare le manette ai suoi polsi.

I cani del reparto cinofilo sono quindi riusciti a fiutare la droga occultata dai due pusher, permettendo il sequestro di due involucri di cellophane con della marijuana.

Arrestato, il nigeriano è finito dietro le sbarre di una cella di sicurezza ed attende l’esito del giudizio direttissimo che sarà formulato nel tribunale di Venezia. L’uomo aveva già una condanna per possesso ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e quattro per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

www.ilgiornale.it

Condividi