Coronavirus: 3 casi a Taiwan. Due rientrati da viaggio in Italia

Altri tre pazienti sono risultati positivi al nuovo coronavirus nella provincia cinese di Taiwan. Ne ha dato notizia il ministro della Salute Chen Shih-chung, a quanto riferisce Focustaiwan.tw, precisando che due dei pazienti sono una coppia di 50 anni, marito e moglie, partiti per una vacanza in Italia il 22 gennaio e rientrati lo scorso 1 febbraio, via Hong Kong. Dopo il viaggio la coppia ha sviluppato la febbre e successivamente ha cercato assistenza medica: i test hanno dimostrato che avevano contratto il nuovo coronavirus. Attualmente sono in quarantena.

Finora gli altri due membri della famiglia non hanno mostrato sintomi di malattia, secondo il Central Epidemic Command Center (CECC).Il ministro della sanità ha ipotizzato che abbiano contratto il virus sul volo Hong Kong-Italia a lungo raggio essendosi trovati in uno spazio chiuso in cabina per molte ore.

La terza paziente positiva è una donna di 40 anni, che ha visitato Macao dal 21 al 24 gennaio in vacanza con altri tre membri della famiglia e ha sviluppato la febbre lo scorso lunedì cercando immediatamente cure mediche in un ospedale locale. In quell’occasione, però, il nuovo coronavirus non fu identificato e le fu prescritto semplicemente riposo a casa. Ma le sue condizioni non sono migliorate, la donna è dunque tornata a cercare assistenza medica mercoledì e ulteriori test hanno dimostrato che aveva contratto il virus. Secondo il ministro della salute, il medico che l’ha vista non sospettava che la sua malattia fosse il nuovo coronavirus perché i sintomi erano lievi e anche perché a quel tempo Macao non era vista come un’area gravemente infetta. La donna è attualmente in cura in un reparto di isolamento ed è in condizioni stabili, ha affermato il CECC.I tre casi portano il numero totale di persone infette a Taiwan a 16.  (askanews)

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi