Grecia allo stremo, barriera anti-migranti in mare

Le autorità greche vogliono collocare una barriera galleggiante nell’Egeo che impedisca alle imbarcazioni dei migranti di raggiungere l’isola di Lesbo dalla Turchia: lo hanno reso noto fonti governative di Atene. La barriera, che consisterebbe in una rete lunga 2,7 chilometri ed equipaggiata con delle luci lampeggianti, verrebbe collocata nei pressi dell’isola greca di Lesbo: secondo il ministero della Difesa ellenico si tratterebbe di una misura di emergenza.

La barriera sarebbe alta poco più di un metro, rimarrebbe per metà emergente dall’acqua, ed equipaggiata in modo da essere visibile di notte: il budget stanziato per il progetto è di 500mila euro, compresi quattro anni di costi di manutenzione. Il governo ha già chiesto ai fabbricanti di sottoporre dei progetti relativi all’installazione. La barriera renderebbe problematica la navigazione per le piccole imbarcazioni, e la rete potrebbe causare danni alle eliche. askanews

Grecia, proteste contro immigrazione: “rivogliamo le nostre vite”

Condividi