Salvini chiede udienza e Bergoglio non risponde nemmeno

dal blog di Marco Tosatti

Cari amici e nemici di Stilum Curiae, abbiamo mandato a Pezzo Grosso le ultime mirabolanti esternazioni del Presidente della Conferenza Episcopale Italiana (pseudonimo per Ufficio Affari Anche Religiosi del PD), e oltreché mirabolanti sconcertanti. Pezzo Grosso non si è fatto pregare, e oltre a un commento – devastante – sulle cose dette dal cardinale Bassett, ci ha dato anche una notizia: e cioè che Salvini ha chiesto udienza al Pontefice, e che non c’è stata neanche una risposta. Pezzo Grosso l’ha avuta da due fonti diverse una politica ed una ecclesiale. Se fosse confermata, che dire? Ma il dialogo? Ma confrontarsi con chi la pensa in maniera diversa? L’usuale sfoggio di demagogia e propaganda ad uso delle telecamere…

Caro e pazientissimo Tosatti, scrivo pazientissimo perché a chi ha fatto, come lei, il vaticanista gran parte della sua vita, questi ultimi sette anni devono aver messo a dura prova la virtù cristiana della pazienza.

Esempio ultimo è senza dubbio la sintesi, qui sotto riportata, delle esternazioni invitanti, almeno tre volte, allo scisma, del card. Bassetti, Presidente della CEI.

Bassetti, nel giorno delle elezioni, attacca indirettamente, a Perugia Salvini sul tema migrazionismo (anticipando il prossimo meeting CEI a Bari sul Mediterraneo frontiera di pace), fingendo di difendere papa Bergoglio da “attacchi distruttivi”.

E’ evidente che essendo Bassetti in scadenza alla CEI ed avendo già il Papa lasciato intendere che la Presidenza potrà andare al card. Zuppi, cerca un -salvataggio in mare- anche lui, magari grazie alla Cei-Watch…

Vediamo tre messaggi chiave del card. Bassetti, che lasciano talmente perplessi da considerarli offesivi verso la nostra intelligenza illuminata dalla fede.

1° messaggio di Bassetti (riferito al tema migranti): “Se a qualcuno non piace questo Papa, lo dica!”.

Commento: Ma Eminenza, è da quando Bergoglio è stato eletto Papa che cresce esponenzialmente il numero di cattolici che dicono che questo papa non ci piace! Cominciò il compiantissimo Mario Palmaro con il laico Giuliano Ferrara. Continuò Marcello Pera, poi Aldo Maria Valli. Ma se dovessi andare avanti dovrei recuperare tutte le liste di teologi, presbiteri, intellettuali cattolici che hanno fatto a Bergoglio implorazioni e correzioni, senza mai esser degnati di attenzione. Ma lei, dove vive?

2° messaggio di Bassetti (idem): “..se non ti va bene la Chiesa cattolica, se è troppo stretta questa barca. (…) Ognuno faccia la sua scelta”.

Commento: Ma Eminenza, è proprio perché ci va bene la nostra santa chiesa cattolica, apostolica, romana, che abbiamo fatto la nostra scelta, di restarci.

E’ Papa Francesco che ha detto che Dio non è cattolico e fa di tutto per dimostrarlo! Ma lei, dove vive?

3° messaggio di Bassetti (idem): “..i nostri fratelli protestanti non hanno il Papa,… ognuno faccia le sue scelte”.

Commento: Ma cara Eminenza, se è proprio il Papa della Chiesa cattolica, Francesco, a proporci Lutero come medicina per la Chiesa e implicitamente a invitarci ad invidiare i nostri fratelli protestanti! Ma lei, dove vive?

Conclusione. Caro cardinale Bassetti, la capacità di criticare fa parte delle facoltà razionali delle creature umane, è necessaria a giudicare cosa è bene e cosa è male, cosa è vero e cosa è falso, nonché avvalutare l’operato di chi lo propone.

Ma come può pensare che la capacità di critica non possa intensificarsi se il Papa ignora i Dubia e i Cardinali che li hanno proposti per il bene delle anime?

Lei manifesta odio e disprezzo verso Salvini, ma lei lo sa vero che proprio Salvini ha chiesto ed implorato, da molto tempo, udienza al Papa, senza neppure esser degnato di paterna e misericordiosa risposta?

P.G.

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi