Migranti, incendi Cpr Torino: 6 maghrebini arrestati

Condividi

 

TORINO, 7 GEN – Sei persone sono state arrestate per la rivolta della notte tra il 4 e il 5 gennaio al Cpr, Centro di permanenza per il rimpatrio, di Torino, dove un gruppo di ospiti aveva appiccato incendi in tutti gli edifici del complesso, in particolare nell’area bianca, verde e rossa. Si tratta di cinque marocchini, di età compresa tra i 24 e i 49 anni, e un algerino di 57 anni. L’accusa è di danneggiamento aggravato.
La polizia li ha individuati analizzando i filmati delle telecamere di sorveglianza. Numerosi locali del Centro sono stati dichiarati inagibili. Le indagini proseguono per individuare altri responsabili delle tensioni.

In risposta alla rivolta, la Questura ha anche anticipato i rimpatri: sei persone hanno lasciato l’Italia già il 6 gennaio e entro giovedì partiranno altri sei ospiti.
Tensioni erano già scoppiate a fine novembre nell’area gialle e viola, tutt’ora inutilizzabili. Il 15 dicembre la protesta era stata nell’area rossa e a Capodanno nell’area blu. ANSA

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -