Spintoni e sputi ai controllori, somalo subito libero

Firenze – Il biglietto lo aveva. Però non l’aveva timbrato. Per questo due controllori Ataf di 39 e 34 anni hanno detto a un passeggero, giovane somalo di Mogadiscio, di scendere dal bus. A terra, in lungarno Soderini, gli hanno contestato l’infrazione. A quel punto non c’erano dubbi, il passeggero ha capito, e si è arrabbiato non poco, forse perché aveva chiesto inutilmente di “obliterare” il ticket.

Secondo quanto scrive La Nazione, i due controllori hanno raccontato alla polizia, poi intervenuta sul posto, il passeggero solo in parte – diciamo così – “in regola”, ma comunque esasperato, avrebbe cominciato a sputare verso i due dipendenti Ataf, a strappargli di mano il verbale, a spintonarne uno facendoli cadere entrambi. Uno dei due, in stato di agitazione, è stato seguito sul posto e portato a S.Maria Nuova. Il somalo, arginato anche da un paio di soldati prima dell arrivo degli agenti, è stato denunciato per resistenza e oltraggio a incaricati di pubblico servizio.

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi