Attacco a Villejuif, l’aggressore soffriva di “disturbi psichici”

Un uomo ha accoltellato diverse persone vicino a Parigi, a Villejuif, nel Parc des Bruyeres: una è morta, altre tre sono rimaste ferite. L’assalitore è stato poi ucciso dalla polizia. Alcuni testimoni hanno riferito alla radio Rtl che l’aggressore indossava una djellaba, abito tradizionale del nord Africa, e che mentre colpiva avrebbe gridato “Allah Akbar”.

Secondo quanto si apprende, diverse fonti sul posto riferiscono che l’aggressore soffrisse da tempo di “disturbi psicologici” non meglio definiti. Identificato dalla polizia, aveva precedenti per reati comuni e non era noto all’intelligence. Non era noto per essersi radicalizzato, anche se durante le ricerche sono stati trovati “elementi legati alla religione”.  tg24.sky.it/mondo

Condividi

 

Seguici sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguici sul Social VK https://vk.com/imolaoggi