Nella ‘capitale del crimine’ amministrata da Sala comandano i centri sociali?

Condividi

 

A dare addosso ai pompieri, intervenuti intorno all’una di notte per spegnere un incendio acceso per ‘festeggiare’ l’anno nuovo, sarebbero stati alcuni appartenenti a un centro sociale in via Gola, nella zona dei Navigli. Alcuni vigili del fuoco sono stati accerchiati, spintonati e derubati delle chiavi di un’autopompa in via Gola a Milano, dopo essere intervenuti per spegnere un incendio acceso per ‘festeggiare’ il Capodanno. A riferirlo sono stati gli stessi pompieri del capoluogo lombardo, che hanno anche diffuso le foto su Facebook.

A dare addosso ai pompieri, intorno all’una di notte, sarebbero stati alcuni appartenenti a un centro sociale e altri loro amici e ospiti che stavano festeggiando in strada. Secondo quanto riferito dalla polizia, intervenuta sul posto con tre volanti, i presenti hanno ammassato masserizie nel centro dell’incrocio con via Pichi, dandogli poi fuoco. Le fiamme si sono sviluppate in modo preoccupante producendo molto fumo e i residenti hanno chiamato il 115.

Una volta arrivati i mezzi dei vigili del fuoco le persone hanno ostacolato i pompieri, accerchiandoli e spintonandoli. Poi qualcuno si è introdotto nell’autobotte usata per gli idranti e l’ha spenta portando via le chiavi. “Per fortuna abbiamo le copie al comando”, hanno commentato in mattinata i vigili.

https://tg24.sky.it/milano/

Milano “capitale del crimine”, seguita da Rimini, Bologna e Torino

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a ImolaOggi
Armando Manocchia risponde
ai professionisti della mistificazione


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -