Feltri contro la dittatura del linguaggio: io non li chiamo ‘gay’

Vittorio Feltri ha pubblicato su Facebook un video contro la dittatura del politicamente corretto in cui interviene a ‘L’aria che tira’ dicendo: “Milano è piena di finocchi. Non li chiamo “gay” perché è un termine inglese e non li chiamo “omosessuali” perché è un termine medico e non sono infermiere. Li chiamo semplicemente “ricchioni”.
Il conduttore imbarazzatissmo manda subito la pubblicità.

Condividi