Tragedia nel Foggiano, agente penitenziario uccide moglie e figlie e si uccide

Condividi

 

Tragedia familiare ad Orta Nova, in provincia di Foggia. Un agente penitenziario di 53 anni ha ucciso a colpi di pistola la moglie e le due figlie di 12 e 18 anni. Poi si è tolto la vita. Sulla vicenda indagano i carabinieri.

Secondo le prime informazioni, l’uomo, che è deceduto in un momento successivo dopo essere stato trasportato dall’ambulanza del 118 agli Ospedali Riuniti di Foggia, avrebbe chiamato i carabinieri annunciando di aver compiuto la strage. adnk

Erano brave persone, tranquille senza problemi. Non mi ha mai parlato di nulla o di problemi familiari”. Così Marco il fidanzato di Valentina, 18 anni, la maggiore delle due figlie di Ciro Curcelli. “Eravamo fidanzati da un anno e sette mesi – racconta – Quando Valentina aveva problemi, io ero al suo fianco per affrontarli e rimaneva sempre con il sorriso”. Marco racconta ancora che non conosceva i genitori di Valentina, ma, dice “so che non avevano problemi familiari”. Ogni tanto, afferma ancora, vedevo anche Miriana, la figlia piccola di 12 anni, quando usciva dal catechismo”. La coppia aveva anche un terzo figlio, Antonio di 26 anni che vive a Ravenna.  ansa

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -