Torino, mafia nigeriana: “Tutti i sacrifici per il bene del Maphite”

Condividi

 

“Tutti i sacrifici devono essere fatti per il bene del Maphite” (uno deo clan piu’ temibili presente anche in Italia). È la premessa della bibbia del clan della mafia nigeriana ottenuta in esclusiva da “Quarta Repubblica”. Un documento ricercato in mezzo mondo che gli uomini della polizia di Torino sono riusciti a recuperare intercettando un pacco destinato a un capo locale dell’organizzazione.

“Ogni membro sarà sicuramente disposto a sacrificare la sua vita e a prendere quella di altri ogni volta che questo onorevole atto sia necessario”, si legge tra le pagine del testo. E ancora: “Droga, omicidi su commissione, rapine su larga scala e armi” sono gli obiettivi del Maphite. In trasmissione è stato mandato in onda anche un video che ritrae un rituale della mafia nigeriana: una trentina di uomini in cerchio si battono il polso in una discoteca.

Pene di morte per chi tradisce la fratellanza, gravi punizioni per chi ha legami con la polizia e mesi di addestramento prima di essere “abilitati” allo spaccio o allo sfruttamento della prostituzione. Sono le rigide regole della “Green Bible” della mafia nigeriana, il manuale segreto sequestrato a Roma dalla squadra mobile di Torino. Il testo spiega anche l’ordine gerarchico dell’organizzazione malavitosa: ci sono capitani, tenenti, sergenti e soldati semplici.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -