Marocco: aborto e sesso fuori dal matrimonio, arrestata giornalista

Condividi

 

(AP Photo/Mosa’ab Elshamy)

Il caso di Hajar Raissouni, giornalista marocchina di 28 anni arrestata lo scorso 31 agosto con l’accusa di aver abortito e di aver fatto sesso al di fuori del matrimonio, ha messo fatto riemergere in Marocco il problema della depenalizzazione dei reati legati alle libertà individuali.

Il quotidiano marocchino “Al Ahdath Al Maghribia” commenta in un editoriale: “Se comprendiamo la posizione degli islamisti, restiamo sbalorditi dal silenzio dei modernisti. Solo il Partito del progresso e del socialismo (Pps) e il Movimento popolare (il partito dei berberi) hanno chiesto la revisione del codice penale. I partiti politici non hanno ancora commentato l’attuale dibattito sulle libertà individuali.

Ad eccezione dei socialisti del Pps, che sono molto chiari sull’argomento, gli altri organi liberali e socialisti osservano un silenzio assordante”. Il silenzio dei parlamentari islamisti rimane in linea con le loro convinzioni, sottolinea il qiotidiano, che rifiutano la revisione delle leggi che vietano l’aborto. (Mar) Agenzia Nova

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -