La bufala del ”governo subito per disinnescare aumento dellʼIva”

Condividi

 

“Disinnescare l’aumento dell’Iva è possibile”. Così un Giovanni Tria decisamente rassicurante che, parlando dei conti dell’Italia, sottolinea inoltre come il “deficit sia in calo”. “Ci sono margini di manovra – prosegue il ministro dell’Economia -. Anche a leggi vigenti, senza altre misure, il deficit per il 2020 sarebbe sostanzialmente inferiore al 2,1 % del Pil previsto nel Def di aprile. Siamo molto sotto quel livello”.

Questo, prosegue Tria in un’intervista a il “Corriere della Sera” “è il risultato di una politica di bilancio che ha permesso di portare avanti i programmi voluti dalle forze politiche, ma mantenendo i saldi di bilancio sotto controllo”.



“Deficit inferiore alle attese, risparmi per 7-8 miliardi” – Tria spiega quindi come il deficit sia minore sia per un risparmio sulle due misure bandiera del governo gialloverde (quota 100 e reddito di cittadinanza “costate” meno del previsto) sia “per le maggiori entrate attese e i minori interessi sul debito. Si oscilla tra i sei e gli otto miliardi. Dipende da noi, se sapremo conservare la calma sui mercati e quindi uno spread fra titoli italiani e tedeschi sui livelli attuali o poco più bassi”.

Troppa drammatizzazione, in passato manovre anche più pesanti” – Tria infine punta a rassicurare gli italiani: “Molte misure in Italia subiscono una drammatizzazione. Lo stesso dibattito sull’Iva lo mostra. Rispetto ad un ipotetico aumento, certo ben inferiore ai 23 miliardi, c’è chi parla di recessione, di crollo dei consumi… sciocchezze”. In Italia “sono state fatte manovre di bilancio molto più drammatiche di questa”. tgcom24.mediaset.it

Le balle della Boschi

 



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -