Istigazione alla violenza politica, Tiziana Occhino si dimetta

Condividi

 

Arsiero, 8 giugno 2019: “Ritengo politicamente scandaloso che un amministratore locale si presti a lanciare deliranti messaggi politici laddove si istiga palesemente alla violenza nei confronti di importanti rappresentanti politici. Quanto fatto dall’ex Sindaco di Arsiero Tiziana Occhino, che si è prestata ad esibire la maglietta di un fantomatico gruppo musicale denominato OPB, il quale nel suo sito inneggia alla rivolta e si vanta di avere “nel proprio curriculum uno scandalo a base di vescovi, suini e vicepresidenti del Senato e un video dedicato a un agente della Digos”, non è certamente degno delle istituzioni civili di questo Paese.
Non è accettabile che un amministratore locale si permetta di inneggiare alle “sassaiole” nei confronti di nessuno, tanto meno se il destinatario di queste morbose attenzioni è un Ministro della Repubblica. Questo comportamento è gravissimo e mi auguro venga giustamente censurato in quanto la sana Politica non può permettersi di essere violata da chi pensa maldestramente di rappresentarla.
Mi compiaccio che i cittadini di Arsiero abbiano deciso di cacciare sonoramente Tiziana Occhino dalla guida dell’Amministrazione comunale, attraverso un voto democratico che evidentemente spaventa e incattivisce chi si sente ancora mentalmente vicino alla partigianeria. Dopo un simile gesto, credo che Tiziana Occhino farebbe bene a dimettersi immediatamente dal Consiglio comunale di Arsiero. A queste sorpassate visioni della Politica, legate a schemi vecchi di oltre 70 anni, dobbiamo rispondere fortemente con la serenità e la speranza tipiche di chi guarda al futuro”. Così il deputato maranese della Lega, Erik Pretto.
Comunicato stampa dell.0n Erik Umberto Pretto

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -