Abusi sessuali su seminaristi, mons Zanchetta sotto accusa in Argentina

Condividi

 

Un pubblico ministero in Argentina accusa mons.Gustavo Zanchetta, dimessosi dalla diocesi di Oran nel 2017 e successivamente chiamato in Vaticano dal Papa, di avere abusato sessualmente di seminaristi. Il procuratore della provincia argentina di Salta, Monica Viazzi, ha accusato Zanchetta di “abusi sessuali continui aggravati”. E per la prima volta un giudice argentino, Claudio Parisi, ha formalizzato l’accusa in tribunale.

Il Papa ha recentemente rivelato in un’intervista tv che Zanchetta è sotto processo in Vaticano Al monsignore il giudice ha ritirato il passaporto e tutti i documenti che potrebbero aiutarlo ad uscire dal paese. In sostanza il giudice ha decretato che il presule resti a disposizione della giustizia in ogni momento.



Il tribunale ha dichiarato che il vescovo sarebbe colpevole di reati “continui e aggravati” poiché è un ministro del culto. Infine, al prelato emerito di Oran sono stati imposti altri numerosi obblighi di reperibilità e domicilio nonché disponibilità per essere sottoposto a perizia psichiatrica. Monsignor Zanchetta, durante l’udienza era accompagnato dal suo avvocato difensore.

www.rainews.it

Argentina, da vescovo “malato” ad assessore in Vaticano
Lo strano caso del vescovo emerito di Orán, Gustavo Zanchetta, che rinunciò al governo in circostanze misteriose nell’agosto del 2017 “per problemi di salute” e che Bergoglio scelse per un ruolo inedito all’Apsa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -