Chiede elemosina davanti al supermercato: marocchino assunto

Condividi

 

Per circa due anni ha chiesto le elemosina davanti a un negozio, fino a quando il proprietario non ha deciso di assumerlo. E’ la storia a lieto fine di Nour Eddine Bouka, un 24enne marocchino, che da qualche giorno sta svolgendo un tirocinio all’interno di un punto vendita di una nota catena di supermercati per la vendita di prodotti biologici a Reggio Emilia.

A raccontare come è nata l’idea di concedere una possibilità al giovane è Daniele Gallinari, responsabile del negozio NaturaSì della città emiliana. “Fin da subito – ha speigato a Il Resto del Carlino – si è mostrato molto gentile ed educato, conquistando anche le simpatie della nostra clientela. Con il passare del tempo, abbiamo imparato a conoscere la sua bontà d’animo e il suo desiderio di un’occupazione. Era costantemente in cerca di un lavoro tramite gli enti preposti”.



Ed è stato proprio grazie a una telefonata con una responsabile di un centro per la formazione professionale che si è riusciti a trovare una soluzione per Nour Eddine. Ma ora c’è un ultimo ostacolo da superare: “Si deve applicare per imparare bene l’italiano – ha aggiunto Gallinari -. Risolto questo aspetto, quando scadrà il periodo di tirocinio a settembre, la nostra intenzione è di poterlo tenere in pianta stabile perché è davvero un ragazzo d’oro”.  tgcom24.mediaset.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -