Riace, Lucano disperato dopo il trionfo della Lega: “Non so cosa fare”

Condividi

 

Riace si è risvegliata leghista. Questa la sentenza, inappellabile, delle elezioni di domenica 26 maggio. Il comune calabrese, che sotto la guida di Mimmo Lucano sindaco era diventato l’immagine dell’accoglienza a livello italiano e internazionale, ha cambiato rotta: qui la Lega ha vinto con oltre il 30% dei voti.

I cittadini, intervistati da “Dritto e Rovescio”, spiegano questa svolta: “Il nostro è stato un voto contro ciò che qui è accaduto per quindici anni”, dice una elettrice alla quale fa eco un’altra abitante: “Non venivano presi in considerazioni i nostri problemi. C’erano sempre e solo i profughi”.



Uno degli elettori, ai microfoni dell’inviata del programma di Rete 4, non usa mezzi termini: “Riace è stata violentata dalla sinistra. Nella cultura e nella libertà. Chi non crede alla situazione che si è creata nel paese è proprio l’ex primo cittadino: “Incredibile, non so cosa farò”. Queste le parole di Mimmo Lucano, che per un solo voto non siederà neanche nei banchi dell’opposizione al consiglio comunale.  tgcom24.mediaset.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -