Whirlpool chiude stabilimento di Napoli, 420 lavoratori a casa

Whirlpool ha annunciato la chiusura dello stabilimento di Napoli, dove sono in forza circa 420 lavoratori. Lo comunicano i sindacati dopo un incontro di coordinamento nazionale a Roma tra Whirlpool e Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm. All’ordine del giorno c’era la presentazione del profit plan.

L’azienda ha annunciato la chiusura e il licenziamento di tutti i lavoratori. Secondo i vertici aziendali, la profittabilità del sito, nonostante gli investimenti che in questi anni sono di circa 70 milioni, resta sotto la media del gruppo e quindi non più sostenibile”.L’annuncio, sottolinea il sindacato, “è arrivato senza nessun preavviso, di fatto una scelta unilaterale a cui abbiamo risposto immediatamente, dichiarando per l’intera giornata di oggi uno sciopero di 8 ore, su tutti i turni in tutti i siti del gruppo”. Una delegazione sindacale andrà subito al ministero dello sviluppo economico per chiedere un incontro con il ministro Luigi Di Maio.

Condividi