Renzi si crede ancora segretario e detta la linea al Pd

Condividi

 

“Sono un senatore del Pd e sto facendo campagna elettorale per il Pd. La nostra lealta’ e’ fuori discussione. Ma e’ evidente che prima delle prossime politiche – non dopo le Europee: prima delle politiche – occorra riorganizzarsi. Bisogna guardare a un centro sinistra moderato, perche’ la nostra storia e tutto il mondo insegnano che le elezioni noi le vinciamo al centro, non a sinistra”. Lo dice l’ex premier ed ex segretario del Pd Matteo Renzi, intervistato da QN.

Pensa che un giorno si andra’ oltre il Pd?
“Questa e’ una discussione che deve aprire Zingaretti – risponde -. Da parte nostra il segretario ha avuto la massima collaborazione. L’unico fuoco amico contro Zingaretti e’ arrivato da sgangherate proposte dei suoi collaboratori piu’ stretti, tipo aumentare gli stipendi dei parlamentari…”.



Un’alleanza Pd-M5S?
“C’e’ questa tentazione da parte di una corrente culturale nella societa’ e di qualche aspirante ministro all’interno del Pd. Ma un’alleanza con i Cinque Stelle sarebbe una sciagura – ribadisce -. Sarebbe la rivendicazione dell’incompetenza come sistema, come metodo, come valore. La Castelli che spiega l’economia a Padoan, Toninelli che spiega come si fanno i tunnel, Di Battista che parla di politica estera. E noi dovremmo allearci con questa gente?”.  affaritaliani.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -