Lega difende Siri ma ribadisce fiducia nel premier Conte

Condividi

 

Una discussione civile e pacata. Così fonti della Lega definiscono il dibattito che c’è stato in Consiglio dei ministri sulle dimissioni di Armando Siri, il sottosegretario leghista indagato per corruzione, chieste dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Durante la riunione, a nome del Carroccio, sono intervenuti i ministri Giulia Bongiorno e Matteo Salvini che hanno ribadito fiducia nel premier ma anche difesa del sottosegretario Armando Siri, definito innocente fino a prova contraria.



“Basta coi litigi e con le polemiche, ci sono tantissime cose da fare: flat tax per famiglie, imprese e lavoratori dipendenti, autonomia, riforma della giustizia, apertura dei cantieri, sviluppo e infrastrutture: basta chiacchiere, basta coi NO e i rinvii”, è la posizione espressa dalla Lega al termine del Consiglio dei ministri, secondo quanto si apprende da fonti del Carroccio.  (askanews)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -