Invalido ucciso a sprangate, Cassazione annulla condanna a un romeno

Condividi

 

ANCONA, 24 APR – La prima sezione penale della Cassazione ha annullato con rinvio la condanna a 16 anni di carcere di Nica Cornel, 25 anni, romeno, per l’omicidio del pensionato invalido Giancarlo Sartini, 53 anni, avvenuto a sprangate nell’abitazione della vittima a Chiaravalle (Ancona) nella notte tre il 26 e 27 dicembre 2014. Il ragazzo, che è a piede libero, era stato assolto in primo grado e poi condannato dalla Corte d’appello di Ancona.

Ora la Cassazione ha annullato il verdetto e ci sarà dunque un processo d’appello bis a Perugia. Non si conoscono ancora i motivi della decisione. L’accusa si basava in particolare su conversazioni telefoniche intercettate dell’imputato che sembravano confermare la sua responsabilità.



La difesa di Cornel, avv. Marina Magistrelli e Simeone Sardella, aveva parlato di “errore macroscopico”, sottolineando l’assenza di prove o indizi concordanti che potessero fondare una condanna. Il ricorso in Cassazione puntava in particolare sull’alibi fornito dall’imputato per la notte dell’omicidio. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -