Ong, il figlio del ministro Tria ha aiutato Casarini a prelevare i ”migranti”

Condividi

 

Un Tria in mezzo al mare. Il figlio di Giovanni Tria, Stefano Paolo Tria, ha partecipato al recupero dei migranti da parte della nave “Mare Jonio” di Luca Casarini lo scorso 19 marzo, in una barca a vela poco distante dall’operazione svolta, con la funzione di monitorare a distanza lo svolgersi del salvataggio.

Il figlio di Tria ha agito nel ruolo di secondo skipper della barca a vela, rimasta clamorosamente a largo dopo che la “Mare Jonio” si receva a Lampedusa per far sbarcare i migranti. Solo in un secondo momento è arrivata a fatica sull’isola.   www.affaritaliani.it

La figlia del precedente ministro dell’economia Padoan

Calabria: la figlia del ministro Padoan guida la rivolta dei clandestini»»

Foggia: la figlia di Padoan protesta con i migranti davanti alla prefettura

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -