Mercantile dirottato dai clandestini è in acque maltesi

Condividi

 

Ha raggiunto le acque territoriali maltesi e si dirige verso Malta la El Hiblu 1, la nave mercantile di proprietà di una compagnia turca, con oltre 100 clandestini a bordo, dirottata verso l’arcipelago . Le forze armate maltesi sono “in stato di allerta”. I media maltesi parlano di un ultimo messaggio inviato dal capitano che diceva che la nave era “in mano ai pirati”.

“Poveri naufraghi che dirottano il mercantile che li ha salvati perchè vogliono decidere la rotta della crociera”, ha tuonato Salvini che, nel corso di una diretta Facebook ha mostrato sulla cartina il punto in cui si trova la nave “a mezza via tra Italia e Malta. Io dico ai pirati: ‘l’Italia scordatevela’. Questa è la dimostrazione più evidente che non si tratta di un’operazione di soccorso ma un traffico criminale di esseri umani che arriva addirittura a dirottare un’imbarcazione privata. E’ un atto di delinquenza, di criminalità organizzata. Le acque italiane sono precluse ai criminali”.



A Malta, intanto, sono state allertate le forze armate, secondo quanto riportano media locali. Alla velocità attuale il mercantile potrebbe raggiungere le coste di Malta in alcune ore.

L’ong Mediterranea saving humans chiede che alla El Hiblu 1 sia immediatamente assegnato un porto sicuro in un paese europeo dove ai pirati clandestini siano garantiti i diritti umani fondamentali.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -