Commissione UE vuole rendere obbligatorio il patto ONU sui “migranti”

Condividi

 

Mesi fa sia l’Italia che altre nazioni della UE hanno cercato di tenere duro sul Global Compact, l’accordo dell’Onu sulle migrazioni, non firmando il patto di Marrakech. Il Giornale oggi riporta la denuncia dell’Enf, il gruppo politico di destra del Parlamento europeo, e di Giorgia Meloni. Entrambi hanno contestato il lavoro della Commissione europea, sottolineando che sta procedendo “in modo surrettizio per rendere legalmente vincolante il patto Onu sulle migrazioni.

Dunque, ora sembrano vani i tentativi degli ultimi mesi fatti dai Paesi che hanno cercato di bloccare l’accordo. Come ha scritto su Facebook Giorgia Meloni: “La Commissione Europea sta tentando di rendere obbligatorio il Global Compact per l’immigrazione per tutti gli Stati membri, anche quelli che si sono dichiarati contrari“. A poco, a dire della Meloni, sarebbe servito non presenziare a Marrakech e votare a sfavore in Parlamento.



Inoltre, stando alle parole dell’Enf, “Se la Commissione appoggiasse questa nota porterebbe al risultato inaccettabile che il Compact sarebbe vincolante per gli Stati membri dell’Ue, e non per gli altri Stati”. In soldoni significa che i singoli stati europei non avrebbero tante libertà per quanto concerne le linee politiche sull’immigrazione. La leader di Fdi non è disposta a cedere e, dopo aver definito i burocrati europei “pro-invasione”, giura battaglia.  liberoquotidiano.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -