Omicidio Marco Biagi, brigatista Boccaccini chiede riduzione di pena

Condividi

 

Simone Boccaccini, uno dei brigatisti condannati per l’omicidio del giuslavorista Marco Biagi nel 2002, ha chiesto una riduzione di pena per il vincolo della continuazione tra la sentenza sull’attentato e quella del processo per banda armata.

Il sostituto procuratore generale Valter Giovannini non si è opposto, ma ha chiesto una riduzione minima: “Lo Stato deve rispettare la legge, ma anche affermare la sua supremazia su questi soggetti che fecero rivivere un terrore che si pensava superato per sempre”, sono le parole di Giovannini.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -