Bottigliate a minorenni per rapinarli “Non seguitemi se no vi ammazzo”

Condividi

 

Perugia – Pomeriggio da incubo per tre ragazzini a Fontivegge: bottigliate da un pusher, derubati dello zaino. Una brutta, bruttissima esperienza per tre minorenni perugini a Fontivegge. I ragazzini sono stati presi di mira da un clandestino, un marocchino di 30 anni, intenzionato a rapinarli. Per appropriarsi di uno zainetto – al cui interno c’era un portafoglio e un cellulare di ultima generaione – non ha esitato a dare una bottigliata sul petto ad uno dei tre ragazzi che terrorizzati non hanno reagito. “Non seguitemi se no vi ammazzo“: così se ne è andato senza difficoltà in direzione Campo di Marte con tanto di malloppo.

Sulle sue tracce, però, si sono messi gli agenti della Squadra Mobile, “Sezione Criminalità extracomunitaria e diffusa”, dopo la denuncia, con lo scopo di dare un volto ed un nome all’autore della rapina.



Fondamentali per la cattura sono stati l’identikit stilato dai testimoni e la video-sorveglianza della zona; in questo modo, in poco più di 24 ore, i poliziotti sono risaliti al cittadino marocchino che si trovava in via Campo di Marte. Ora è arrestato per il reato di rapina aggravata. Si stanno studiando le carte per una sua immediata espulsione per pericolosità sociale.

www.perugiatoday.it



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -