Erri De Luca: “Cesare Battisti è stato rapito, non estradato”

Condividi

 

Erri De Luca e la (ex) terrorista Barbara Balzerani

ROMA – “Battisti? Si tratta di un rapimento, non di un’estradizione”. Così lo scrittore Erri De Luca ha commentato con l’Adnkronos l’arresto in Bolivia dell’ex terrorista dei Proletari armati per il comunismo, Cesare Battisti.

Chiamato in causa a proposito dell’appello che avrebbe scritto in favore del terrorista, De Luca ha detto: “Non ho firmato nessun appello, signor no. E’ una falsa notizia che circola, come tante, e la rete ne ha decretato la verità, una sentenza senza appello”. Ancora lo scrittore: “Regolarmente, diciamo un paio di volte per decennio, in Italia spunta qualcuno che vuole acciuffare dei dispersi, dei fuggitivi all’estero, per usarli come trofeo: poterlo esibire, fare la foto con l’ammanettato fa parte della coreografia della messa in scena.”



“Ma – ha sottolineato – nel caso di Battisti si tratta di un rapimento, non di un’estradizione: è stato prelevato in Bolivia mentre era in attesa di ricevere asilo e avrebbe dovuto essere riportato in Brasile. Invece lo hanno inviato in Italia perché se lo avessero riportato in Brasile sarebbero incorsi in quella difficoltà che il Brasile ha: non può estradare persone condannate all’ergastolo. Dunque, lo hanno rapito – osserva De Luca -. Uno scippo, va, con gli scippatori che sono andati a farsi fotografare con lo scippato”.



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -