Manovra, Pd deposita un ricorso ‘segreto’ alla Corte Costituzionale

I costituzionalisti del Pd hanno depositato alla Corte Costituzionale il ricorso per conflitto di attribuzione nei confronti del Governo per violazione dell’articolo 72 della Costituzione nella procedura di approvazione della manovra da parte del Senato.

In una conferenza stampa costituzionalisti e gruppo Pd hanno spiegato di aver sollevato oggi il conflitto alla Consulta onde evitare di chiamare in causa il capo dello Stato che sarà chiamato a promulgare la manovra dopo l’approvazione da parte della Camera.

I contenuti del ricorso non sono stati resi pubblici in attesa dell’esame da parte della Consulta. “C’èstata la volontà precisa di impedire al Parlamento di conoscere cosa si stesse votando. Questa cosa non ha nessun tipo di precedente e mina le fondamenta della democrazia parlamentare”, ha dichiarato il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci. (askanews)

Condividi