Torino M5s, campagna contro i razzisti: “Rischiate dai 4 ai 5 mesi di carcere”

Con la convinzione che l’escalation di crimini d’odio razzisti, come insulti e violenze, vada fermata, il Comune di Torino (giunta M5S) ha dato il via oggi a una campagna contro questo fenomeno che – a suo dire – sempre più spesso si manifesta in luoghi pubblici come autobus, mercati, uffici postali verso persone di colore o con segni visibili di diversità (il velo musulmano, per esempio).

Saranno rivestite due fiancate del tram 4 e verranno installati 900 cartelli 70×25 su 50 bus GTT, mentre dal 27 dicembre saranno affissi 220 manifesti 140×200 negli appositi spazi cittadini con lo slogan «Le razze non esistono i razzisti sì. E puoi denunciarli – Se insulti o aggredisci qualcuno per il colore della pelle rischi dai 4 ai 5 mesi di carcere».

La campagna «Il razzismo non è un’opinione – è un crimine» si inserisce nelle più ampie attività del Progetto europeo G3P Reloaded, con partner internazionali e locali, che mira a contrastare i crimini d’odio razzisti e ad aumentare il numero di denunce.

LA STAMPA

Condividi