Camerun: donne kamikaze si fanno esplodere al confine con la Nigeria

foto repertorio

Un funzionario del Camerun ha comunicato che due donne kamikaze sono morte dopo essersi fatte esplodere in una città del nord, vicino al confine con la Nigeria. Le due hanno preso di mira una casa dove alcune donne si erano radunate per prepararsi al mercato settimanale.

Il governatore della regione del Far North, Midjiyawa Bakari, ha detto che l’attacco nella città di Kolofata è avvenuto venerdì sera e sono rimaste ferite una donna e una ragazza di 12 anni. Gli aggressori sono arrivati dalla Nigeria, poiché “i confini sono molto porosi”.

È stato il terzo attentato suicida a Kolofata in meno di una settimana. Il governatore ha detto che l’esercito è stato schierato “per cercare ovunque” al fine di evitare altre minacce prima delle vacanze.

Il Camerun ha combattuto l’insurrezione estremista di Boko Haram con base in Nigeria per cinque anni.

Condividi