Roma, Raggi: cambiare nome alle vie intitolate ai fascisti

“Oggi ragioniamo in maniera concreta con gli studenti sul senso della memoria. A Roma ci sono due strade intitolate ai sottoscrittori del manifesto della razza e ho deciso nell’anno in cui ricorre l’ottantesimo anniversario della promulgazione delle leggi razziali, di cambiare nome a queste strade”.

Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi intervenendo al cinema Andromeda su via Battistini con residenti e studenti delle scuole per discutere del cambio di denominazione di largo Arturo Donaggio e via Edoardo Zavattari, firmatari del Manifesto della razza.

La modifica, ha spiegato Raggi “deve essere un percorso partecipato, in modo che i cittadini sappiano chi erano le persone alle quali queste strade erano state intitolate – ha aggiunto -. Le cancelleremo e sceglieremo insieme quegli scienziati che hanno avuto il coraggio di opporsi e ai quali saranno intitolate quelle strade”.

Condividi