Donbass, la UE calpesta l’autodeterminazione dei popoli

“Abbiamo detto molto chiaramente che non riconosciamo le elezioni” nei territori ucraini di Donetsk e Lugansk, nella regione del Donbass, ancora sotto il controllo dei separatisti filo-russi. Lo ha ribadito la portavoce dell’Ue Maja Kocijancic a pochi giorni dal voto che si terrà domenica 11 novembre. “Ricordo la posizione dell’Unione europea sull’integrità territoriale e sulla sovranità dell’Ucraina”, ha sottolineato Kocijancic. (ANSA).

Condividi