Algeria: divieto di niqab per le dipendenti pubbliche

TUNISI, 19 OTT – Il governo algerino ha imposto l’obbligo per le dipendenti pubbliche di presentarsi a viso scoperto e non indossare il niqab (velo integrale) sui luoghi di lavoro, al fine di poter essere facilmente identificate.

Lo riferiscono i media locali algerini, precisando che la Direzione generale del servizio pubblico ha indirizzato una circolare ai ministri competenti e ai presidenti dei consigli regionali per la sua attuazione.

”I dipendenti pubblici devono rispettare le regole e i requisiti di sicurezza e comunicazione all’interno del proprio dipartimento, che ne richiedono l’identificazione fisica sistematica e permanente, in particolare sul posto di lavoro”, si legge nel provvedimento. Le ragioni di questo divieto secondo i media locali ”non sono ideologiche, ma vanno ricercate nella sicurezza e professionalità”. (ANSAmed)

Condividi

 

bresup

Articoli recenti