Reazione volgare di Verhofstadt: “Salvini sta bene a letto con Putin? Resti lì”

Condividi

 

17 ottobre 2018 – “Qua mi sento a casa mia, in alcuni paesi europei no”. Lo ha detto il ministro dell’Interno Matteo Salvini durante il suo intervento all’Assemblea generale di Confindustria Russia a Mosca.

Tra le varie reazioni scomposte, anche quella volgare di Guy Verhofstadt, leader dei Liberali Alde al Parlamento europeo: «Se Salvini si sente a casa a Mosca a letto con Putin, perché non rimane lì? Lui sta tradendo l’interesse collettivo europeo».

Non è la prima volta che il villanzone europeo si esprime contro Salvini. Nel giugno scorso Verhofstadt ha definito: “Salvini ragazza pon pon di Putin”

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -