Aggressione con machete a Ferrara, due nigeriani arrestati

Condividi

 

FERRARA, 1 SET – Era stato un agguato, in pieno giorno contro un connazionale, colpito alla testa con un machete e finito all’ospedale in fin di vita con la testa spaccata. Un tentato omicidio che ha fatto da sfondo a Ferrara alla guerra tra bande tra luglio e agosto: la squadra mobile della Polizia di Stato dopo un mese di indagini ha arrestato due nigeriani, ritenuti gli aggressori che lo colpirono, con l’aiuto di altri che continuarono il pestaggio.

Ferrara: nigeriano massacrato a colpi di ascia da connazionali

L’episodio è del 30 luglio, verso le 17.45, in via Oroboni, angolo via Morata, vittima un 26enne. Solo l’intervento dei cittadini e di un altro ragazzo nigeriano evitarono conseguenze tragiche: il giovane fu ricoverato in prognosi riservata e si salvò grazie al tempestivo intervento di 118, polizia. Ora l’arresto di due nigeriani accusati di tentato omicidio. Sulle aggressioni in serie di quei giorni nella città emiliana intervenne anche il ministro dell’Interno Matteo Salvini. (ANSA)

Mafia nigeriana a Ferrara, pusher con scorta armata. Arrestato, condannato e… liberato

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -