Sprangate ai carabinieri: nigeriani arrestati e subito liberati

Sono già liberi. I due nigeriani arrestati nella notte tra giovedì e venerdì dai carabinieri, ieri sono stati processati e condannati rispettivamente a un anno e due mesi e a un anno e sei mesi di reclusione dopo avere scelto il rito del patteggiamento. E siccome la pena è inferiore ai due anni e gli arrestati non avevano beneficiato in precedenza della sospensione condizionale della pena, sono già liberi.

La storia – scrive il Resto del Carlino –  ci riporta alla notte tra giovedì e venerdì quando al 112 era arrivata la chiamata per quattro uomini, in via Bersaglieri del Po, pieno centro storico, armati di spranghe in ferro e cacciaviti. Due nigeriani erano scappati, altri due arrestati dopo lo scontro con i militari, due dei quali erano rimasti feriti. Uno dei due nigeriani feriti lunedì scorso era stato a sua volta vittima di un agguato ed era reduce da una ferita da arma da taglio. Tutto lascia pensare, così sostengono gli inquirenti, che l’altra notte fosse in pieno svolgimento una spedizione punitiva.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -