Bergoglio: “Non lasciare in balia delle onde chi fugge dalla fame”

“Non diffidare o lasciare in balìa delle onde chi lascia la sua terra affamato di pane e di giustizia”. Bergoglio, ricevendo in udienza in Vaticano la Federazione Maestri del Lavoro d’Italia, torna sul cosidetto dramma dei migranti invitando ad ispirarsi alle Beatitudini di Gesù nel Vangelo.

“Ci siano di guida, in questo cammino arduo ma entusiasmante: ci portino a guardare sempre con amore a Gesù stesso, che le ha incarnate nella sua persona; ci mostrino che la santità non riguarda solo lo spirito, ma anche i piedi, per andare verso i fratelli, e le mani, per condividere con loro, insegnino a noi e al nostro mondo a non diffidare o lasciare in balìa delle onde chi lascia la sua terra affamato di pane e di giustizia; ci portino a non vivere del superfluo, a spenderci per la promozione di tutti, a chinarci con compassione sui più deboli. Senza la comoda illusione che, dalla ricca tavola di pochi, possa ‘piovere’ automaticamente il benessere per tutti”.

In balia delle onde? Quali onde? Il maltempo lo hanno annunciato, ma non pare che ci sia.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -