Detenuto tunisino a rischio radicalizzazione evade durante il ricovero

MILANO, 18 MAG – Si chiama Ben Mohamed Ayari Borhane il detenuto tunisino di 43 anni che è scappato dall’ospedale Fatebenefratelli di Milano durante un ricovero. Per quanto riguarda il rischio radicalizzazione, è considerato “livello 1”, il più basso, assegnato ai soggetti che pregano e invitano alla preghiera altri detenuti.

L’uomo, che stava scontando nel carcere di Opera una pena per associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga (con fine pena oltre il 2030), è stato accompagnato al pronto soccorso dopo aver ingoiato una lametta da barba. Secondo quanto ricostruito finora, una volta arrivato in ospedale è scappato da una finestra basculante, riuscendo a seminare gli agenti di sorveglianza. Le note di ricerca sono state diramate a tutte le forze dell’ordine a livello nazionale. (ANSA)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -