Arrestato pericoloso stupratore condannato in Marocco, perché era in Italia?


Perquisizioni in abitazioni occupate abusivamente da migranti. Operazione anticrimine dei Carabinieri a Zingonia, nel Bergamasco: scoperto e arrestato uno stupratore condannato all’ergastolo in Marocco. Cosa ci faceva in Italia?

Si tratta di un 37enne marocchino ricercato dall’Interpol. Era stato condannato all’ergastolo per lo stupro efferato di tre ragazze nei pressi di un cimitero. Come è arrivato in Italia e chi lo ha aiutato? Qualcuno ha avuto a che fare con lui o ha informazioni utili?



   

 

 

2 Commenti per “Arrestato pericoloso stupratore condannato in Marocco, perché era in Italia?”

  1. Ludovico Muratori

    I complimenti vanno fatti al Minnti interprete eccelso della tutela dell’ordine pubblico, che si preoccupa di rincorrere l’immaginario fascista collettivo, prodotto da menti strane tarate e finalizzate alla distrazione del vero impegno sociale, invece di rendersi responsabile tutore della identificazione dei pregiudicati che liberamente sbarcano in Italia e si abbandonano con facilità a crimini assurdi, che in un paese anche solo in parte civile sarebbero già penalizzati in modo valido

  2. Lo hanno aiutato gli stessi governi che hanno fatto entrare anche gli altri 600.000 clandestini!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -