Dipendente Inas-Cisl chiede soldi ai migranti in cambio di permessi di soggiorno

Condividi

 

Chiedeva agli immigrati soldi non dovuti in cambio di permessi di soggiorno. In questo modo è finito nei guai un dipendente infedele dell’Inas-Cisl di Bologna. Le indagini della polizia, su mandato della Procura, furono avviate su segnalazione dello stesso sindacato.

di Etv

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -