Cessione dei mari, Francia costretta a fare retromarcia

La Francia costretta a fare retromarcia. Ritirate le carte dalla procedura francese

Poco fa il ministro francese – scrive il deputato Mario Pili su Facebook –  ha comunicato il ritiro delle carte dell’accordo di Caen che scippavano le acque internazionali a nord della Sardegna. HO VINTO, ABBIAMO VINTO NOI, CONTRO IGNORANTI E CIALTRONI

Si tratta di un risultato straordinario ottenuto contro tutti, compresi quei cialtroni che hanno parlato di bufala senza sapere nemmeno di cosa parlavano. La mia denuncia è stata puntuale e chiara. Sono stati beccati e sono stati costretti a cambiare il tutto a 4 giorni dalla scadenza, continua Pili.

Cessioni alla Francia, ammiraglio De Giorgi: l’Italia ha rinunciato a porzioni di mare

Ecco il comunicato della repubblica francese:

Nicolas HULOT, Ministro di Stato, Ministro di Parigi, il 19 marzo 2018 la transizione ecologica e solidale

Comunicato stampa
Documento di strategia per la facciata mediterranea
Modifica della mappa
Nell’ambito della consultazione prima dello sviluppo del documento strategico facciata del Mediterraneo, una consultazione pubblica online è stata lanciata dal Dipartimento di solidarietà transizione ecologica 26 gennaio e si concluderà il 25 marzo. Sembra che le prime mappe abbiano pubblicato degli errori online relativi alla delimitazione marittima con l’Italia: queste mappe errate sono state corrette.
Per la cronaca, il “Documento Strategico facciata” è la declinazione in facciata Mediterraneo (acque territoriali e la ZEE nazionale) della strategia per il mare e la costa, che è la risposta francese ad obiettivi europei la direttiva quadro sulla pianificazione dello spazio marittimo e la direttiva quadro sulla strategia marina. Tale documento non è ovviamente destinato a modificare i confini marittimi nel Mediterraneo che rimangono invariati.

Condividi

 

One thought on “Cessione dei mari, Francia costretta a fare retromarcia

  1. Complimenti ai Coraggiosi che hanno fatto valere la Sovranità del Popolo Italiano. E’ di questi Coraggiosi che l’Italia ha bisogno. Insegnate Voi come si fa a pretendere ed ottenere Giustizia. Chi Pecora si fa, il gentiglione se la mangia gozzovigliando col ronzipmorgan. Dovessimo fare l’inventario di quanta Italia si sono venduta a Nostra insaputa ! Visto quando hanno volevano obbligare medici e sanitari ai vaccini innaturali sparati a dosi industraili e promiscue [leggi mortali] come si sono vatti valere, loro che MAI si sono vaccinati essendo a conoscenza della realtà mortifera di questi veleni-farmaci? Facciamo valere TUTTI le nostre ragioni, pusillanimi o coraggiori che si sia. L’Unione fa la Forza ed il Coraggio. Che la Suprema Forza Energia Rinnovabile sia sempre con Voi, con Noi.

Comments are closed.