Renzi: “Il Pd è a un passo dal primo posto. M5s e Lega apprendisti stregoni”

Il Pd è “a un passo dal primo posto” ma comunque vadano le elezioni “resterò segretario del Pd fino al 2021, sono le primarie che decidono il segretario”. Lo ha detto Matteo Renzi, che questa mattina, nell’ultimo giorno di campagna elettorale, ha rilasciato interviste a vari media.

“Domenica o il Pd è il primo gruppo parlamentare o il rischio è un’alleanza degli estremisti – ha aggiunto -. Il 4 marzo è importante, non è vero che è tutto scritto: da una parte c’è chi vuol garantire il futuro dell’Italia con investimenti e riforme, dall’altra c’è chi dice facciamo un salto nell’ignoto”, forze come M5s e Lega che il leader Dem definisce “apprendisti stregoni”.

Renzi assicura che “chiunque del Pd verrà indicato dal Presidente della Repubblica per il Governo avrà il nostro sostegno” e parla del suo rapporto con Gentiloni. “Io e Paolo – garantisce – non litigheremo mai. E chi vive queste elezioni come primarie interne non ha capito che rischiamo di svegliarci con una maggioranza di estremisti. Per questo serve un impegno di tutti e di ciascuno per il Pd. Non si scherza più. E noi siamo l’unico partito ad avere un’idea sul futuro”. (askanews)

Condividi