Rifiuta di comprare droga: pestato da spacciatori tunisini, «Sporco italiano di me…»

PADOVA – Gli hanno offerto di comprare droga, lui ha rifiutato, l’hanno insultato e poi pestato. Vittima un professionista 45enne che lavora in via Tommaseo.

Come scrive il Gazzettino, quando gli hanno urlato «sporco italiano di me…», l’uomo, preso di mira dai due pusher, non ci ha più visto e si è ribellato: «A me, italiano di me… non me lo dici» e si è avvicinato con fare minaccioso ai due stranieri, noti spacciatori della zona della stazione, che già in passato sono stati arrestati per rissa, l’hanno riempito di botte.

È successo mercoledì in pieno giorno, poco prima di mezzogiorno. A raccontare quanto avvenuto è il padre della vittima, che lavora col figlio in uno studio all’ombra del grattacielo azzurro di fronte alla stazione. I carabinieri sono arrivati in pochi secondi e hanno arrestato per danneggiamento, lesioni aggravate e minacce i due pusher: Anis Marouki di 32 anni e Houssem Louati di 31, entrambi tunisini che nel 2013 avevano fatto domanda di asilo politico.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -