Minaccia di morte una vigilessa e picchia altri due agenti, arrestato marocchino

Firenze, 31 ottobre 2017 – Ha minacciato di morte una vigilessa e poi ha sferrato un pugno e una pedata a due agenti della Polizia Municipale. L’uomo, magrebino irregolare, è stato arrestato.

Il fatto – scrive LA NAZIONE –  è avvenuto ieri intorno alle 16 in Por Santa Maria. Informato il magistrato di turno ha confermato il fermo del giovane. Stamani si è svolto il processo per direttissima per i reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale e per resistenza. Il giudice ha convalidato l’arresto rinviando il dibattimento all’8 novembre.

Una pattuglia della Polizia Municipale, composta da un uomo e una donna, era in servizio a piedi sul Ponte Vecchio quando ha notato alcuni venditori di poster abusivi. All’arrivo degli agenti tutti i venditori si sono dati alla fuga, ma uno di questi venditori, un giovane di origini magrebine, ha iniziato a inveire a voce alta contro la vigilessa minacciandola di morte.

Poco dopo, un agente in borghese del Reparto Antidegrado lo ha avvistato in Borgo San Jacopo. L’uomo ha opposto molta resistenza e con un pugno ha colpito in faccia l’agente che, comunque, è riuscito a mettergli le manette anche grazie all’aiuto di altri colleghi arrivati sul posto. Il giovane è stato quindi portato nella sede Reparto Antidegrado dove ha avuto nuovamente uno scatto d’ira e con una pedata ha colpito un secondo agente.

Dato che non aveva documenti, il giovane è stato fotosegnalato: si tratta di un cittadino del Marocco di 23 anni, senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine.



   

 

 

1 Commento per “Minaccia di morte una vigilessa e picchia altri due agenti, arrestato marocchino”

  1. Tutti già recidivi questi criminali extracomunitari!!

    Qualcosa non funziona nella Giustizia, che ne dite??

    Ma ci vuole tanto a riportarli nel loro Paese, con la garanzia Delle autorità locali che non escano più da lì?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -