Trezzano: annullato il concerto di Povia dopo le proteste dei “partigiani”

MILANO – Il Comune di Trezzano sul Naviglio ha annullato il concerto del cantante Povia in programma il 23 settembre. La decisione del Comune è stata presa dopo la denuncia del presidente dell’Anpi di Milano, Roberto Cenati, che aveva accusato l’artista di essere vicino ai neofascisti.

La notizia del concerto annullato è stata data dallo stesso Povia in un video pubblicato sul proprio profilo Facebook. “La libertà e la democrazia – dice il cantante nel video – per me hanno perso. L’Anpi, alzando questo grande polverone, è riuscito nell’intento di far annullare il concerto”.

“Ricordo che anche i partigiani furono degli assassini”, aggiunge Povia. “Oggi avete assassinato la mia anima. Per essere davvero libero ho perso i guadagni veri. Ci sono persone che hanno subito degli attacchi nella storia della musica, come Mia Martini, Tenco e Marco Masini. La reazione non sempre è stata bella, si va in crisi, e poi succede che qualcuno finisce anche male”. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -